AEROPORTO-MALL: SINDACO “ASSENTE”?

AEROPORTO-MALL: SINDACO “ASSENTE”?
Non entriamo nel merito dell’indagine giudiziaria sulla questione aeroporto – mall. Anzi, per molteplici motivi, speriamo e confidiamo che dal punto di vista giudiziario-penale il tutto si chiuda in favore degli indagati. La questione politico-amministrativa però è altra.
Due semplici domande:
A) essendo noto sin dal 2012 che andava aggiornato il piano di rischio dell’aeroporto il Sindaco farebbe la cortesia di comunicare alla città perché ha atteso così tanti anni prima di farlo fare e sottoporlo agli organi competenti?
B) perché il Sindaco negli anni non ha mai informato il Consiglio comunale, e quindi la città, sulle ragioni (giuste o sbagliate si vedrà) di tale lunga attesa (precisa volontà di non farlo, inedia, altro?)
Ciò si domanda ritenendo (se a torto od a ragione dovrebbe dirlo il Sindaco) che il Sindaco fosse perfettamente edotto di tutto e quindi che sia profondamente ingiusto che “lasci alla berlina il suo Assessore ed i suoi Dirigenti”. Sarebbe quindi opportuna una sua pubblica assunzione di posizione chiarendo le ragioni della scelta.
Diversamente, se del tutto ignaro della necessità dell’aggiornamento del piano di rischio, si dovrebbe pensare:
a) che Parma ha un Sindaco che ignora delle questioni così rilevanti per la città (quindi un NON SINDACO);
b) ovvero, in alternativa, un Assessore che fa e non fa (in questo caso non avrebbe fatto) tenendo all’oscuro il Sindaco di cose così rilevanti.
Nell’ipotesi sub a) un Sindaco non dovrebbe dimettersi? in quella sub b) un Sindaco non dovrebbe cacciare il suo Assessore?
Qualora fosse invece vero che fosse a conoscenza di tutto e quindi condividesse quanto “non fatto” non sarebbe opportuno che ponesse termine ad atteggiamenti da struzzo e/o conigliesci chiarendo urbi et orbi ogni aspetto della questione?
Lo farà? Ne dubitiamo.
Altra considerazione: 1) i consiglieri Lavagetto e Pezzuto sono intervenuti sulla vicenda senza ottenere risposte; 2) il M5S (non presente in consiglio comunale) ha presentato una interpellanza parlamentare; 3) la Lega, che pure è presente in consiglio comunale, risulta invece totalmente assente preferendo dedicarsi a post romani, con ciò dimostrando scarso interesse per la nostra città.
Parma, 21 novembre ’18
Associazione Millecolori
Massimo Rutigliano